Crea arte migliore seguendo le lezioni di Elizabeth Gilbert

Mangia, crea, ama. Cinque lezioni dal libro Big Magic.

Per coincidenza è successo a me ieri sera. L'ispirazione mi ha fatto visita. È un'esperienza meravigliosa quando questo accade. Anche trascendentale.

Mi ha guidato attraverso un nuovo racconto. Ho dovuto scrivere in fretta e tenere il passo per le idee mi sono venute su come una nuvola improvvisamente scoppiata di pioggia. Circa mezz'ora dopo, avevo scritto più della metà della storia e ne avevo determinato il corso rimanente.

Ho risolto alcuni problemi che stavo affrontando anche con il mio romanzo.

Ho aggiornato la mia routine di scrittura con un'intuizione improvvisa.

Poi sono andato a letto. Tuttavia, l'ispirazione continuava a parlarmi e ogni tanto prendevo il mio telefono per scrivere un'idea, una frase o un pensiero.

Entra Elizabeth Gilbert

Cosa c'entra questo con il meraviglioso libro di Elizabeth Gilbert 'Big Magic', chiedi? Qualunque cosa.

Due anni fa, quando ho visitato Bali, ho deciso di leggere il suo libro di memorie Eat, Pray, Love. Apparentemente un libro per "donne", ma detesto quei tag che la gente mette sui libri. Il suo libro di memorie riguarda la ricerca di se stessi. Per me, trovarsi non conosce genere e la ricerca di uno scopo non conosce età.

Quando ho ascoltato un'intervista podcast con lei sul suo libro sulla creatività, l'ho immediatamente comprato, solo per leggerlo ora due anni dopo.

Sono un sostenitore delle storie che ti trovano nel momento esatto della tua vita se le lasci.

L'audace, divertente e saggia Gilbert condivide alcune lezioni profonde sulla creatività. Immergiamoci.

“L'universo seppellisce strani gioielli nel profondo di tutti noi, e poi fa un passo indietro per vedere se riusciamo a trovarli. La caccia alla scoperta di quei gioielli - è una vita creativa. Il coraggio di continuare quella caccia in primo luogo - questo è ciò che separa un'esistenza banale da una più incantata. Il risultato spesso sorprendente di quella caccia - è quello che chiamo Big Magic. " - Elizabeth Gilbert

# 1: abbi il coraggio di essere creativo

Gilbert: "Hai il coraggio di portare alla luce i tesori che sono nascosti dentro di te?"

Per evocare il coraggio di essere creativi, è necessario rendersi conto che vivere una vita che è guidata più fortemente dalla curiosità che dalla paura è grandioso. In un post precedente, ho scritto perché essere curiosi è il nostro modo migliore per crescere.

Inizia ad analizzare le cose di cui hai paura nel perseguire i tuoi sforzi creativi

Elenca i modi in cui potresti avere paura di vivere una vita più creativa. Per me questo è stato:

  • Paura di essere respinto / criticato / ridicolizzato / incompreso / ignorato
  • Paura che qualcun altro lo abbia già fatto meglio
  • Temo che il mio lavoro non sia abbastanza politicamente, emotivamente o artisticamente importante per cambiare la vita di nessuno
  • Paura di non avere la giusta formazione o laurea (non ho studiato meno affari!)
  • Paura di essere esposto come un hack / stupido / narcisista

Ma c'è un detto: "discuti per i tuoi limiti e riesci a mantenerli". Quindi per favore no.

Ho scritto un intero pezzo sulla conquista della tua resistenza e paura nello scrivere basato sul grande libro di Steven Pressfield "The War of Art".

Non pretendere troppo dal risultato dei tuoi sforzi creativi

La paura apparirà sempre, specialmente quando crei perché con la creatività entri nei regni di un risultato incerto, che la paura odia. Sappi che non va via. Meno combatti, meno reagisce, secondo Elizabeth Gilbert.

Gilbert: “I risultati del mio lavoro non hanno molto a che fare con me. […] Riconoscere quella realtà - che la reazione non ti appartiene - è l'unico modo sano di creare.
Forse non avrò sempre successo con la mia creatività, ma il mondo non finirà per questo ”.

Il modo migliore per ignorare le mie paure è di scrivere per me prima. Ed è vero, più esponi il tuo lavoro ad altri, più diventi sicuro. L'unico problema è che vorremmo sperimentarlo prima ancora di iniziare. Purtroppo non è possibile.

Se ti piace farlo, trova il coraggio.

Se hai ancora paura, inizia prima di avvicinarti a qualcuno di cui ti fidi per leggere la tua storia, ascoltare le tue battute, ascoltarti cantare o fare qualsiasi altra cosa con la tua creatività.

# 2: lasciati incantare dall'ispirazione

Gilbert: “Le idee sono guidate da un unico impulso: essere manifestate. E l'unico modo in cui un'idea può essere manifestata nel nostro mondo è attraverso la collaborazione con un partner umano. "

L'introduzione nella parte superiore di questo post descrive l'incantevole incontro che ho avuto con l'ispirazione ieri sera. È una bella sensazione, che quando rileggi il tuo lavoro, ascolti la tua canzone, guardi i tuoi disegni o rivedi il tuo design, che non puoi fare a meno di sentire: da dove viene? È una sensazione così gioiosa.

Gilbert: “Scrivo come se non fossi del tutto me stesso. Perdo la traccia del tempo, dello spazio e di me stesso. "

Anche io lo provo, ma questo tipo di ispirazione non bussa ogni giorno. Devi continuare anche tu. È quello che faccio anch'io. Per perseguire qualcosa di creativo, devi anche lavorarci senza assistenza per ispirazione. Come? Aiuta a costruire una solida routine di scrittura. Mi sforzo di scrivere 1.000 parole per prima cosa ogni mattina. Se fai qualcosa del genere in modo coerente, il tuo lavoro si somma rapidamente. Non deve nemmeno essere perfetto. Finché crei.

Come funzionano le idee secondo Gilbert

Gilbert: “A volte - raramente, ma magnificamente - arriva un giorno in cui sei abbastanza aperto e rilassato da ricevere effettivamente qualcosa. Le tue difese potrebbero allentarsi e le tue ansie potrebbero allentarsi, e quindi la magia può sfuggire. "

Questo è quando noti i segni e sei guidato. Devi ascoltare e catturare le idee. Ho iniziato scrivendo un racconto ogni mese. Poi, una lanterna illuminò il mio cammino, dolcemente e lentamente si libra davanti a me, guidandomi. Mi ha portato in nuovi territori. Di podcast, di scrivere post sul blog sul mio viaggio di scrittura e di scrivere un romanzo fantasy, forse anche una serie fantasy.

# 3: non è necessaria l'autorizzazione

Gilbert: "Non hai bisogno del permesso di nessuno per condurre una vita creativa".
Gilbert: “Lascia che l'ispirazione ti porti ovunque voglia guidarti. Tieni presente che per la maggior parte della storia le persone hanno appena fatto cose e non ne hanno fatto un affare così spaventoso. "

Crea le cose perché ti piace o addirittura ne hai bisogno. Non aspettare l'approvazione di qualcun altro.

Gilbert: “Non sarai mai in grado di creare qualcosa di interessante dalla tua vita se non credi di avere il diritto di provare almeno.
Difenderti come persona creativa inizia definendo te stesso. "

Rendilo ufficiale, dichiara a te stesso e al mondo che sei un XXX. Nel mio caso: I AM A WRITER. Chi vuoi essere?

# 4: Sii persistente

"Di cosa sei abbastanza appassionato da poter sopportare gli aspetti più spiacevoli del lavoro?" - Mark Manson
Gilbert: “Non ho posto alcuna condizione o restrizione sul mio percorso. La mia scadenza era: mai. Ho semplicemente promesso all'universo che avrei scritto per sempre, indipendentemente dal risultato. Ho promesso che avrei cercato di essere coraggioso al riguardo, riconoscente e comprensibile come avrei potuto essere. "

Se la tua ricerca creativa ti interessa profondamente, al punto che poche altre cose ti interessano di più, allora, continua a farlo. Inizia a farlo da solo (e continua a farlo comunque). Quando ti senti pronto a condividerlo con qualcuno, ti preghiamo di farlo. Quando ti senti pronto a condividerlo con il mondo, prova.

Trova il libro

Tuttavia, ti preghiamo di mantenere il tuo lavoro quotidiano. Non si tratta del coraggio di lasciare il tuo lavoro, vendere la tua casa o lasciare tua moglie per creare in solitudine e senza entrate. È come dice Elizabeth Gilbert: “non sovraccaricare la tua creatività con la responsabilità di pagare per la tua vita. Mantieni la tua creatività libera e sicura. "

Questo significa che devi fare sacrifici per questo. Se lo vuoi davvero, lo farai, dovrai trovare il tempo. Alzati un po 'prima, non dire più spesso, guarda meno la tv o concediti un lungo weekend nella natura in una piccola cabina solo per fare un lavoro creativo senza distrazioni.

Gilbert: "Per rimanere in gioco, devi lasciar andare la tua fantasia di perfezionismo."

Fatto è meglio che bene. Scrivi quella prima bozza di merda. Fai venti schizzi di quel dipinto che immagini. Componi quella canzone mentre la senti nella tua testa. Dopo polacco. Quindi sei davanti alla maggior parte delle persone perché hai finito qualcosa. Come direbbe Gilbert: "sii un mezzo asino disciplinato".

"Le persone persistono nel creare perché sono calde per la loro vocazione". - Elizabeth Gilbert

Continua a mostrarti. Non aspettare che arrivi l'ispirazione. Esegui la tua magia ogni giorno.

# 5: Scegli di fidarti

Gilbert: "Il mio desiderio di lavorare - il mio desiderio di interagire con la mia creatività il più intimamente e liberamente possibile - è il mio più forte incentivo personale a combattere il dolore [...] ma è solo perché ho scelto di fidarmi, il che è abbastanza semplice : amore. Amore per la sofferenza, sempre. "

Molti creatori considerano il processo creativo doloroso. Nel suo libro, Gilbert descrive diversi scrittori che hanno una relazione malsana con il loro mestiere. Scelgono di soffrire e di non diffidare del piacere nel loro mestiere. Come dice lei: "troppi artisti credono ancora che l'angoscia sia l'unica esperienza emotiva veramente autentica". E se scegli di fidarti, di amarlo?

Gilbert: “Se l'unica cosa che un'idea vuole essere manifestata, allora perché quell'idea dovrebbe farti del male deliberatamente, quando sei tu quello che potrebbe essere in grado di produrlo?
La curiosità è la verità e il modo di vivere creativo. La curiosità è l'alfa e l'omega, l'inizio e la fine. Inoltre, la curiosità è disponibile per chiunque. "

Impegnati con tutto il cuore per il mestiere. Illuminare. Operare da uno stato di curiosità.

C'è un ottimo consiglio che ho trovato nel libro quando ti senti in ansia per il tuo lavoro. Quando sei bloccato o soffri del tuo sforzo creativo. Fai qualcos'altro, un diverso tipo di sforzo creativo che è. Se scrivi, ascolta la musica. Se dipingi, balla. Se reciti, canta. Se sei un fotografo, cucina. Continua a muoverti, continua.

La parte più difficile della fiducia creativa, secondo Gilbert, è quella di mettere il tuo lavoro al mondo una volta che hai finito. Quindi sei più vulnerabile.

Conclusione

Se è qualcosa che ami, se riesci a trovare il coraggio di agire su di esso, osi interagire con l'ispirazione, permetterti di lavorarci sopra e persistere nel farlo, allora ti preghiamo di credere che stai facendo qualsiasi cosa in tuo potere per portare la tua creazione una vita. Per me è abbastanza da solo, nessuno può togliertelo. È come un potere divino.

Grazie per aver letto e, sicuramente, letto il meraviglioso libro di Gilbert.

Iscriviti alla mia lista e-mail per rimanere in contatto.

Qual è il tuo preferito? Hai qualcosa da aggiungere? Fammi sapere!

Nota: questo post contiene link di affiliazione.